Michele Furci

il

10273614_10203149044198552_215206209083310007_n

Per vedere i lavori di Michele Furci qui

Michele Furci (Reggio di Calabria 1970) inizia a fotografare nel 1990 spinto dalla passione per la natura. Durante gli studi universitari entra in contatto con il mondo del sociale attraverso l’esperienza maturata durante l’anno da obiettore di coscienza. Da quel momento il suo interesse viene rivolto alle minoranze ed all’integrazione.
Nel 2001 espone alcuni suoi scatti tratti dal laboratorio teatrale integrato “Il Drago” dell’Ass. EtaBeta di Viterbo partecipando come attore e operatore volontario;
nel 2006 realizza un reportage fotografico all’interno della casa circondariale di Civitavecchia (VT) raccontandone, dal di dentro, la vita quotidiana;
dal 2012 al 2014 realizza un reportage sul pugile campione nazionale dei supermedi Andrea Di Luisa;
nel 2013 e nel 2014 entra nello staff fotografico di Jazzup collaborando anche con Caffeina, eventi culturali della Città di Viterbo;
nel 2013 realizza un reportage sul laboratorio teatrale integrato “WaterWork” dell’Ass. EtaBeta di Viterbo;
Dal 2013 fa parte del Gruppo Fotografico Magazzino120 di Viterbo.
Dal 2012 è fotografo professionista.
Dal 2013, insieme alla fotografa Mariangela Tripiedi, fa nascere e mantiene attivo FullShot contenitore di idee.
nel 2015 realizza un reportage sul laboratorio teatrale integrato cinofilo “Abbaiare Stanca”.
Nel 2015 realizza il libro fotografico “Aspromonte” con il fotografo Carlo Panza, vincendo numerosi premi.
Negli ultimi anni si dedica alla scrittura auto pubblicando due brevi romanzi “Le foto che non ho fatto” e “Cheluzzo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...